www.ittiofauna.org contact: stefano.porcellotti@ittiofauna.org
Le Faune Reptilia Squamata Serpentes

Morso di serpente

In Europa solo un terzo delle specie di serpenti possiede veleno potente e zanne atte a iniettarlo efficacemente; si tratta dei serpenti con le zanne arretrate nella bocca (serpenti opistoglifi): il Colubro lacertino, il Colubro dal cappuccio, il Serpente gatto e le vipere (solenoglife) con zanne poste anteriormente. I serpenti opistoglifi europei generalmente non sono pericolosi per l'uomo; le specie più piccole difficilmente riescono ad affondare le proprie zanne quando mordono l'uomo. Il morso di un grande Colubro lacertino può provocare qualche malessere, ma questo di norma sparisce rapidamente. Invece le vipere sono in grado di mordere pericolosamente e il loro veleno è molto potente e benché la quantità iniettata sia minore in un morso difensivo che nella cattura della preda, possono derivarne pericolosi avvelenamenti. Gli effetti peggiori si osservano nei bambini e negli adulti che non sono in perfetto stato di salute. Tuttavia, purché siano prese le seguenti precauzioni, le eventualità di essere morsi sono molto limitate: non manipolate serpenti velenosi; non camminate su terreni dove essi si possono trovare indossando calzature aperte; guardate dove mettete mani e piedi quando vi arrampicate su muri, rocce, pietraie, alberi ecc.

 

Cosa fare nel caso di morso di vipera

 

Non tentate di uccidere o catturare il serpente, potreste aggravare la situazione.

Se è già stato ucciso, non maneggiatelo, i serpenti spesso possono morsicare dopo un periodo di morte apparente.

Esagerazione - i rischi da morso di serpente in Europa sono generalmente esagerati e se si interviene correttamente le fatalità sono molto rare. Tuttavia, i morsi potrebbero essere seri.

Avvelenamento - il morso di un serpente innocuo non è uguale a quello della vipera. Il serpente in questione potrebbe appartenere a una specie inoffensiva o se si tratta di una vipera, potrebbe non aver iniettato il veleno. Se non compaiono sintomi locali entro una mezz'ora, le possibilità di avvelenamento sono esigue.

Urgenza - non bisogna lasciar passare troppo tempo tra il momento del morso e le cure necessario, ma un'esagerata tempestività potrebbe essere pericolosa. Anche un caso di morso profondo e la mancanza di assistenza a breve termine non potrebbero essere fatali in meno di 24 ore.

 

Sintomi

 

1) - Il primo, e talvolta unico, sintomo può essere lo shock, che può anche derivare dal morso di un serpente non velenoso. La vittima spesso ha un accenno di debolezza e squilibrio ma nei casi estremi possono comparire incoscienza, brividi, polso debole e respirazione rapida.  

2) - Se si tratta veramente di avvelenamento, dopo pochi minuti si presenta un gonfiore attorno al punto del morso.

3) - I sintomi generalmente appaiono più tardi e possono comportare sudorazione, vomito, vertigini, dolori addominali e diarrea.

 

Trattamento

 

1) - Rassicurare la vittima. Le possibilità di morte o danni permanenti sono pochissime ma l'ansia e il panico sono nocivi. Può essere somministrata aspirina (in dosi normali). 

2) - Attendere con calma e vedere se si sviluppano gonfiori, in caso contrario il veleno non è stato inoculato. 

3) - Se si osservano gonfiori tenere la parte morsicata il più immobile possibile e prestare i soccorsi medici (preferibilmente in un ospedale). Un movimento troppo vigoroso manda in circolo il veleno, perciò la vittima dovrà restare calma e non dovrà agitarsi. 

4) - Non tagliare o succhiare la ferita e non permettere a nessuno di farlo, questo incrementerebbe il pericolo di una seconda infezione e il taglio sarebbe facilmente causa di shock. Non mettere forti disinfettanti o permanganato di potassio sulla zona del morso. 

5) - Se le cure mediche dovessero sopraggiungere dopo più di un'ora, può essere applicato sopra al morso un laccio non eccessivamente stretto. Questo rallenta il ritorno del sangue al corpo e riduce l'espandersi del veleno. Un laccio troppo stretto può provocare danni gravi e permanenti.

 

Ricordate!

 

1) - Il morso di vipera raramente è fatale. 

2) - Restate calmi. 

3) - Cercate aiuto. 

4) - Evitate un'attività frenetica e non tagliate o succhiate un morso di serpente. 

N. B. Alcune persone sono particolarmente sensibili al morso di un serpente velenoso e possono subire un collasso subito dopo essere state morse. Esse hanno bisogno di assistenza.


Le Faune Webmuseum Reptilia Squamata Serpentes  
www.ittiofauna.org
Google
 
contact: stefano.porcellotti@ittiofauna.org