www.ittiofauna.org contact: stefano.porcellotti@ittiofauna.org
Le Faune Sauropsida Reptilia Squamata Sauria

I Camaleonidi, Chamaeleonidae

 

 I Camaleonidi presentano poche affinità con gli altri sauri. Il loro tronco, sottile e compresso ai lati, è dotato di una cresta dorsale arcuata e tagliente. Le zampe sono lunghe e sottili, ognuna ha cinque dita modificate in due gruppi, uno di due e l'altro di tre elementi, fasciati insieme dalla pelle in modo che compongano due pezzi opponibili, come le ganasce di una pinza, con cui il piede si attacca ai rami tenacemente e con grande sicurezza. La coda, cilindrica e robusta, si assottiglia gradatamente all'apice e, quasi sempre, costituisce un importante organo prensile. Gli occhi sono rivestiti di palpebre capsulari squamose, nelle quali si osserva solo una piccolissima apertura rotonda per la pupilla. I Camaleonidi sono in grado di muovere gli occhi indipendentemente l'uno dall'altro. Nella maggior parte delle specie si osservano polmoni dotati di una struttura del tutto particolare, caratterizzata dalla presenza di numerosi diverticoli. Questo organo modificato consente ai Camaleonidi la capacità di rigonfiarsi. La lingua è lunga, elastica e flessibile, con l'apice claviforme rivestito di ghiandole secernenti una sostanza vischiosa. La cattura degli insetti, loro prede principali, viene effettuata con la lingua appiccicosa che può essere "sparata" fino a una distanza superiore alla lunghezza del corpo. L'accuratezza della mira con la lingua dipende da una buona vista, per questo gli occhi possono essere ruotati in avanti e fornire una visione binoculare. Ciò che ha destato più curiosità negli osservatori a proposito di questi rettili, è la loro facoltà a mutare colore. Caratteristica che si osserva tuttavia, anche se in grado minore, in altri sauri.

 

  Famiglia Sottofamiglia Genere Specie  
Chamaeleonidae Chamaeleoninae Chamaeleo

Chamaeleo africanus, Chamaeleo chamaleon.


 

La famiglia dei Camaleonidi comprende sauri caratterizzati da forme altamente specializzate alla vita arboricola, per la quale presentano gli adattamenti più perfezionati tra tutti i sauri. Il corpo è compresso lateralmente, sollevato sui quattro arti, molto lunghi ed esili. Le zampe sono foggiate a tenaglia, atte ad afferrare i rami. La coda è quasi sempre prensile. Le scaglie del dorso sono indistinte e tubercolate, le ventrali sono distinte. Le livree sono vistose, con colori rapidamente cangianti, in funzione delle variazioni di luce, di temperatura e anche dello stato emotivo dell'animale. Sul corpo sono presenti vistose produzioni epidermiche. creste, corna, elmi e verruche. Gli occhi sono sporgenti, mobilissimi e capaci di muoversi indipendentemente. La lingua è lunga ed estroflettibile. I Camaleonidi vivono sui rami degli alberi, sui cespugli, ove se ne stanno a lungo immobili tra le foglie. Si muovono lentamente con andatura oscillante ed a scatti. Qualche specie da alla luce giovani sviluppati, ma la maggior parte depone uova sul terreno (spesso 20-30 nella specie europea). Questa famiglia comprende quattro generi con circa 85 specie, tutte piuttosto simili tra loro.  La diffusione dei Camaleonidi interessa prevalentemente l'Africa ed il Madagascar, ma alcune specie si trovano su isole dell'oceano Indiano e nell'Asia sud occidentale, solo una è presente in Europa.

 


Le Faune Webmuseum Reptilia Squamata Sauria    
www.ittiofauna.org
Google
 
contact: stefano.porcellotti@ittiofauna.org