www.ittiofauna.org

contact:

stefano.porcellotti@ittiofauna.org

Le Faune Webmuseum Osteichthyes

Gli Esociformi (Esociformes)


 

Le specie appartenenti a quest'ordine furono collocate nell'ordine Haplomi, istituito da Cope (1871) e mantenuto nelle classificazioni di Boulenger (1904), Jordan (1923) e Regan (1929). In seguito, Berg (1936) le collocò tra i Clupeiformi o Isospondili, considerandole gruppo specializzato, forse derivato dai Salmonidi alla fine del Cretaceo. Attualmente sono inseriti nella famiglia degli Esociformi (Eschmeyer, W.N., Editor, 1998 Catalog of fishes).

 


Click sulle foto per proseguire

Famiglia Famiglia

Click sulle foto per

proseguire

esox_lucius02.jpg (72367 byte) umbra_pigmaea.jpg (64007 byte)

Esocidae

Umbridae

 

I pesci riuniti nell'ordine degli Esociformi sono privi di mesocoracoide e con il bordo orale formato da premascellari e mascellari. I premascellari sono tra loro distanziati sulla linea mediana. La vescica gassosa è dotata di dotto pneumatico. La linea laterale può essre assente. Le pinne ventrali sono in posizione addominale.

La famiglia è diffusa nell'emisfero settentrionale, con due famiglie con quattro generi e dieci specie. Tutte le specie sono d'acqua dolce. Entrambe le famiglie sono presenti in Europa, con complessivamente due generi.

 


Le Faune Webmuseum Osteichthyes
www.ittiofauna.org Webmuseum
Google
 
contact: stefano.porcellotti@ittiofauna.org