www.ittiofauna.org   contact: stefano.porcellotti@ittiofauna.org
Le Faune Webmuseum Osteichthyes

I Cipriniformi (Cypriniformes)


 

Intendendo il gruppo nel senso ristretto dato da Nelson (1984), che esclude i Characiformes e Gymnotiformes, un tempo inclusi nei Cypriniformes, l'ordine può essere descritto come segue.

Corpo fusiforme nella maggior parte delle specie, più o meno allungato nelle altre. Bocca più o meno protrattile, con orlo boccale superiore generalmente formato dai soli premascellari. Dentatura variabile, sempre assente sul vomere e sulle mascelle e presente sulle ossa faringee inferiori, che sono grandi e falciformi. Nel cranio sono presenti i parietali, il simplettico, il subopercolare, il mesocoracoide. I parietali sono a contatto o separati. Presenza di 3-5 raggi branchiostegi. Scaglie generalmente cicloidi, assenti sul capo. Pinne sostenute da raggi molli (malacopterigi) e quasi sempre prive di raggi spiniformi; pinna dorsale adiposa sempre assente; pinne ventrali in posizione addominale; pinna caudale omocerca. Apparato di Weber presente, costituito da una serie di piccole ossa (claustro, scafio, intercalare e tripode), derivate da parti delle prime vertebre, che collegano la parte cefalica della vescica gassosa con il labirinto dell'orecchio interno; la connessione realizza un'interdipendenza funzionale tra vescica gassosa e labirinto, finalizzata alla regolazione dell'equilibrio e della posizione del pesce; l'intera struttura, inoltre, sembra essere in relazione con la ricezione e la produzione di suoni. Vescica gassosa generalmente suddivisa in due o tre parti da strozzature e connessa al tubo digerente mediante il dotto pneumatico (fisostomi). Sono presenti le ossa intramuscolari (miospine o "lische").

 


Click sulle foto per proseguire Famiglia Famiglia Famiglia Click sulle foto per proseguire
Cyprinidae.jpg (60476 byte) Cobitidae.jpg (28861 byte) barbatula_barbatula.jpg (45834 byte)

Cyprinidae

Cobitidae Nemacheilidae

 

Insieme ad altri ordini dotati dell'apparato di Weber, tra i quali i Siluriformes, i Cypriniformes costituiscono il gruppo degli Ostariophysi, che può essere considerato un superordine. Gli Ostariofisi sono uno dei più importanti gruppi di Pesci Ossei, comprendente oltre 5000 specie, in grandissima parte adattate alle acque dolci. I Cipriniformi, noti a partire dal Cretaceo superiore, hanno avuto un'ampia radiazione evolutiva nell'era Cenozoica, differenziandosi in alcuni sottordini, varie famiglie e numerosi generi. Si conoscono circa 250 generi e 2500 specie. L'Asia meridionale è probabilmente il loro centro d'origine. Oltre che in Asia, il gruppo è ben rappresentato in Europa, in Africa e nell'America del nord. La fauna europea include tre famiglie: Cyprinidae, Nemacheilidae e Cobitidae.

 


Le Faune Webmuseum Osteichthyes
www.ittiofauna.org Webmuseum
Google
 
contact: stefano.porcellotti@ittiofauna.org